Barcellonaonline.net

Parchi e posti da visitare a Barcellona

 

 Barcellona - Hotel - Voli - Ristoranti - Cosa fare - Meteo - Musei - Attrazioni - Parchi - Metropolitana - Mappa

Parchi a Barcellona:
Parchi di Barcellona
Parc Güell
Parc Montjuic
- Alberghi Montjuic
- Mappa Montjuic

- Video Montjuic
Parc Tibidabo
Menu:
Hotel Barcellona

Cose da fare Barcellona

Voli per Barcellona
Vacanze a Barcellona
Last minute Barcellona
Aeroporto di Barcellona
Partners

Aggiungi il tuo link

 

Parchi a Barcellona:
Parc Montjuic


Parc Montjuic BarcellonaAbbiamo già visto in altre occasioni e trattato singolarmente alcune opere che sono all' interno del Parc Montjuic di Barcellona.
Si tratta di uno dei punti più alti della città ( 212 mt) dal quale si può vedere un bellissimo panorama di Barcellona dall' alto.
Il castell de Montjuic fu costruito nel 1640 come fortezza, dopo un periodo che veniva utilizzato come cimitero della città. Il Castell di Montjuic è accessibile solo attraverso un ponte che è uno dei simboli della oppressione castigliana su Barcellona. Fu eretto nel 1640 da Filippo IV di Borbone che volle punire Barcellona per la sua resa ai francesi. Fu più volte ampliato e ulteriormente fortificato a metà 1700 e utilizzato come prigione e luogo di tortura e di morte nel XIX e XX secolo. Oggi il Castel de Montjuic è diventato  del Museu Militar. Contiene così cannoni, armi da fuoco in genere e armi da taglio anche di età medioevale e rinascimentale, soldatini e modelli di navi e aerei da guerra, piantine di fortificazioni spagnole e rappresentazioni di storiche battaglie..  Al  1929, in occasione della Esposizione Universale, risalgono le importanti opere architettoniche, in stile tardo ecletico ma anche del Bauhaus. Nel 1992 fu una delle zone della città scelta come zona sportiva in occasione  dei Giochi Olimpici. Qui c’è abbastanza per richiamare turisti di ogni genere:  lo stadio, una fortezza del Settecento, i  giardini (o rifugi di pace), musei e attrezzature sportive olimpioniche. All’architetto modernista  Josep Puig i Caldafach venne affidato il progetto del Palau Nacional (o MNAC), padiglione centrale dell’Esposizione Mondiale. Il Museu Nacional d’Art de Catalunya racchiude un vero scrigno di tesori , tra affreschi romanici e opere d’arte, provenienti da varie chiese sparse nel nord della Catalogna, oggi ospita una delle mostre d’arte più importanti della città.  Da ultimo, anche la collezione in mostra al Museu Nacional d’Art Modern de Catalunya a la Ribera è stata trasferita nel 2003 in questa sede
.
Ancora oggi poi, si parla delle olimpiadi del 1992 a Barcellona.
Il complesso sportivo è noto come l’ Anella Olimpica (Anello olimpico). Al centro si trova l’ Estadi Olìmpic (Stadio Olimpico), che può contenere 65.000 persone. Sul lato sud-occidentale dello stadio si trova la Galeria Olimpica, fotografie,video e materiale sui Giochi, inclusa la mascot. A ovest dello stadio quello che potrebbe venir confuso con un UFO ma che in realtà è il tetto a forma di conchiglia di Palau Sant Jordi., progettato come sala coperta per eventi sportivi, concerti, mostre, con una capienza di 17.000 spettatori. A nord di Palau Sant Jordì si trovano le strutture olimpiche per gli sport acquatici, le Piscines Bernat Picornell, molto apprezzate dalla gente di Barcellona fin dagli anni '60. All' altezza di quest'ultimo impianto una strada risale le pendici del Montjuic alla volta del Palau Nacional, lambendo a sinistra l' area del Jardì Botànic, che con una settantina di biotopi riunisce vegetali del mondo tropicale.
Un cenno merita in questa sezione il Tansbordador Aeri, la funivia che da Barceloneta arriva sino in cima al Montjuic, dando una spettacolare vista sulla città e sul mare.

Google

 

 

Barcellona online 2006

>